Home         
 

 

Ssssssssth, c’è gente che dorme!                                                            pub. 25/01/10

Non so in quanti si siano accorti della ammissione di responsabilità da parte della amministrazione Donelli in merito alla situazione finanziaria in cui versa il nostro comune. Era finalmente ora che un partito che ha come slogan il buon governo, si decidesse ad ammettere e lo fa con un volantino esposto all’interno della propria sede, che nei dieci anni di amministrazione Donelli, una sola volta (nel 2008) ha governato secondo le regole. Per essere più chiari, mi riferisco agli articoli di Maino Marchi apparsi su Reggio 24 Ore (non Sole 24 Ore) e sul Giornale di Reggio in data 11/01/2010; una copia dell’articolo con relativi commenti sono stati appesi all’interno della sede del PD.

Negli articoli, pressoché identici, si elogia Luzzara per avere ricevuto in premio come detrazione dal prossimo bilancio la somma di 18.000 Euro; premio riconosciuto ai comuni virtuosi.

Scarica l’articolo

Anche se viene spacciata per notizia recente, in realtà questo premio è stato riconosciuto nel 2009 con riferimento però all’anno 2008, cioè due anni fa.

Visto che qui nessuno dorme, non vi sarà sfuggito il particolare dell’articolo pubblicato su questo stesso sito a titolo ” Fine anno, è tempo di tirare le somme”  scaricabile direttamente da qui, dal quale balza immediatamente agli occhi che nel 2008 non è mai stato fatto nessun debito, nemmeno un euro di Mutuo o BOC, mentre in tutti gli altri anni è stato fatto abbondante uso di tale forma di finanziamento.

Ciò conferma quindi quanto da noi sempre detto e cioè che il bilancio attuale non solo è fuori controllo ma che non potrebbe certo consentire a Donelli e ai suoi sostenitori di arrampicarsi sugli specchi e di vantare un presunto premio come comune virtuoso.

Del resto se solo pensate alle dichiarazioni fatte da Donelli sulla scelta fatta dall’amministrazione ad inizio 2009 di non rispettare il patto di   stabilità, che è requisito essenziale per potersi fregiare del titolo di comune virtuoso, va da sé che non può  essere vero quanto sostenuto nel demenziale comunicato, anzi è veramente vergognoso utilizzare un imbroglio come quello di far apparire per recenti, antichi articoli; anch’io un tempo ero giovane e bello (almeno per la mia mamma), anche se ora non lo sono nemmeno più per lei.

Se poi fosse vero che i bilanci sono in ordine, come si spiega che nel Consiglio Comunale del 18 Gennaio 2010, sia la Giunta che i Consiglieri di maggioranza, si sono dati alla fuga e non si sono presentati di fronte ai cittadini? In quel consiglio si sarebbe dovuto parlare di:

 

1 )      preconsuntivo 2009 e sua valutazione con votazione del consiglio comunale.

2 )      schema di bilancio preventivo 2010 e sua valutazione con votazione del consiglio comunale.

3 )      informazione sullo stato degli incarichi fiduciari.

4 )      informazione relativa al criterio di riparto adottato per la perdita ASP 2008, all’entita’ della stessa in capo al Comune di Luzzara e valutazione del consiglio comunale con votazione.

Oggi, fine Gennaio 2010, come è possibile che siano già stati premiati come comune virtuoso se ancora non si è provveduto a chiudere il bilancio 2009? Come è possibile che non solo la Corte dei Conti, ma anche i cittadini ignorino ancora i dati “ufficiali” del bilancio?

Ancora una volta siamo di fronte al vecchio metodo stalinista di fare “informazione”, ovviamente distorta o falsa, con la consueta arroganza, con la convinzione che i cittadini siano ancora quelli che credono che la luna sia una forma di formaggio o che non posseggano alcuna capacità di analisi o ragionamento proprio.

Ora che “il figliol prodigo” è rientrato nella casa del Padre e che il PD ha indetto le primarie, in nome della continuità e del “buon governo”, mentre hanno già prenotato il nuovo arredamento, omologato per far sedere due responsabili su una sola sedia da Dirigente, chi sarà il prossimo timoniere? Mentre Donelli nel 2005 ha fatto il 70% dei voti dei luzzaresi, ora i due candidati Costa e Cani, insieme, potrebbero farsi un piacevole 69 in tutta tranquillità, mentre intorno a loro il mondo intero dorme. A soli due mesi dalle elezioni, cosa fanno i partiti? Cosa fanno i cittadini? Cosa fanno i paladini della democrazia? Semplicemente, dormono.

 

                                                                                                                                Roberto Nosari