Home         
 

                                                                    

Luzzara non dimentica

 

Promesse svanite parte 1: Cultura                                                                               pub. 01/02/2010

 

Dal programma elettorale di “Uniti per Luzzara” (l’attuale PD), è evidente quanto siano lontane dalla realtà le promesse che il PD fece allora e quanto siano schiaccianti i fallimenti dell’amministrazione Donelli nei confronti degli impegni presi a sostegno della cultura (LEGGI il programma 2005): a tal proposito non si devono dimenticare i circa 350.000 euro spesi per la progettazione della ristrutturazione del teatro comunale, la manutenzione straordinaria (impianto elettrico e di riscaldamento, ecc. ), eppure il teatro è ancora lì come ce lo ricordiamo da anni. Potete scaricare alcuni articoli dai giornali cliccando qui.

In compenso ogni forma di investimento è stata finalizzata a realizzare il ristorante nella casa cantoniera (ufficialmente solo 415.000 Euro). La “Fondazione Un Paese“, che secondo quanto promesso, sarebbe diventata un ente autonomo in grado di sostenersi tramite finanziamenti da privati, al contrario, è costata ai cittadini luzzaresi, senza la casa cantoniera, solo 1.270.000 (si legge duemiliardi-cinquecentomilioni di vecchie lire) e nonostante  ciò è riuscita a produrre un  risultato di esercizio di 232.325 euro di debito nei 7 anni considerati (dal 2002 al 2008, il 2009 è ancora una incognita). Potete rileggere gli articoli dei giornali e le polemiche da me innescate su questo stesso sito, ritengo però utile anche rinfrescarvi la memoria sulle promesse e gli impegni presi dai nostri quasi ex amministratori (almeno spero), riproponendovi una serie di articoli apparsi sui giornali e mai pubblicati su questo sito. Potete leggere tali articoli cliccando QUI, oppure leggere alcuni articoli sulla manifestazione Uguali/Diversi cliccando QUI.

 

Le cose che però verrei sottoporvi più di ogni altra, sono:

La sintesi del bilancio ufficiale della “Fondazione Un Paese”, anche se parziale a causa del fatto che nessuno fornisce i dati. Se comunque  fate un confronto tra i dati ufficiali prodotti invece dal Comune, vi accorgete che sono completamente diversi, come se stessimo parlando di due Fondazioni diversi che  danno origine ad una unica “Affondazione Di Un Paese”; potete esaminare i dati utilizzando i pulsanti sulla barra sotto a sinistra , potete aprire la pagina cliccando QUI.

Se tali dati vi risultano poco chiari, potete invece leggere questa relazione che, con molta chiarezza, semplifica la sintesi. Clicca QUI

Ringrazio sentitamente l’autore di tale relazione che ha preferito rimanere anonimo, ho però l’obbligo morale di riconoscerne i meriti, in quanto, con i pochi dati che ci sono stati forniti, è stato in grado di fare una analisi tanto dettagliata e che ha dimostrato conoscenze e capacità ben superiori a molti altri, che come lui però sono laureati in economia e commercio (non ragioneria ad indirizzo magazzino). Un sentito ringraziamento.

 

                                                                                                                                           Roberto Nosari