Home         
 

 

Sig. Sindaco perché non la smette di ululare alla luna ????   (prima comunicazione)

 

Dopo la distribuzione del volantino che metteva in evidenza dove sono finiti i soldi dei Luzzaresi e degli interessi pagati dagli stessi, come previsto e preannunciato nel volantino medesimo, ecco la risposta del Sig. Sindaco Donelli apparsa sulla Gazzetta di Reggio sabato 6 giugno 2009. Articolo che evidenzia più che mai le difficoltà dell’Amministrazione locale e l’estremo tentativo di  difesa da parte del Sindaco stesso che si arrampica disperatamente sugli specchi.

 

 

La copia riprodotta a fianco e timbrata come documento ufficiale del Comune, potrebbe essere ritenuta valida per la documentazione che Lei chiede?

Per il 2009 come è specificato, manca la differenza tra 183.750,00  e 90.750,00 cioè 93.000,00 Euro ancora da pagare alla Fondazione Un Paese e fino a qui il totale diventa 1.257.375,86

Signor Sindaco, Lei dice di avere foraggiato la Fondazione per un terzo degli 1,6 Milioni di euro che io dichiaro e cioè per 533.000 Euro. Il documento a fianco non dimostra già un po’ più del terzo che Lei dice di avere speso? Ma non è tutto! Manca ancora la Casa Cantoniera.

 

La Casa Cantoniera acquisita con Delibera di Consiglio numero 10 del 14/02/2005 e ceduta alla Fondazione, come recita il testo (scarica la Delibera), è costata 175.000

Successivamente “adeguata” a ristorante con Delibera di Giunta numero 92 del 31/07/2008, senza passare per il Consiglio Comunale come Lei sicuramente avrebbe voluto (stando al suo articolo sul giornale), con un costo preventivato di 200.000 Euro. (scarica la Delibera)

 

 

Avevamo 1.257.375,86 ai quali aggiungiamo 175.000 Euro per l’acquisto più 200.000 Euro per l’adeguamento a ristorante e raggiungiamo i 1.632.375,86 Euro (più di 3 volte i 533.000 Euro che Lei dice di avere speso). Io dico invece che Lei ha speso 1.667.572,86 dobbiamo trovare i 35.197 Euro che mancano.

Dove saranno finiti ??

Sono nella Delibera di Giunta numero 46 del 23/04/2009, sempre senza passare dal Consiglio Comunale, contrariamente alla Sua volontà come documentato nel Suo articolo (scarica la Delibera)

Si riferiscono alla sistemazione dell’area esterna alla Casa Cantoniera.

 

Il totale diventa quindi 1.667.572,86.

Tutte le falsità di cui Lei mi accusa, dove sono?

Ora che Le ho documentato le spese, posso fare delle critiche lecite?

Ma sono veramente io o piuttosto non è Lei a sottrarre la possibilità al Consiglio Comunale di discutere di questi argomenti nascondendo il fatto che “dimenticando” ancora una volta gli obblighi che Le impone il Decreto Legislativo numero 163 del 12 Aprile 2006, viola l’articolo 125? Al comma 13 si legge che tale articolo vieta il frazionamento artificioso dei beni, servizi, lavori, ecc. al fine di contenerne le frazioni al di sotto del valore di 200.000 Euro, soglia alla quale è necessario un bando pubblico e che non consente più l’affidamento dei lavori agli amici degli amici (comma 5).

 

Pensa davvero che nella mia situazione di uno contro tutti, io sia tanto fuori di testa da fare dichiarazioni senza averne le prove? Lei non vuole concedermi le password per l’accesso ai computer del Comune ma io già da ora sarei in grado di ricostruirLe almeno una parte dell’archivio comunale nel caso che i Suoi tecnici informatici lo cancellassero “inavvertitamente”. Sono in grado di documentare ogni minimo centesimo di quanto dichiaro nel volantino, mi dica solo da dove cominciare.

Le chiedo cortesemente anche di smetterla di minacciare a destra e a manca, o di querelare il mondo intero con i soldi dei contribuenti, perché non è sufficiente ululare alla luna. Anche se nell’opinione comune si crede che chi querela abbia già avuto ragione, le querele bisogna poi vincere o Lei si potrebbe infilare in un campo minato dal quale è difficile uscire.

 

                                                                                                                                     Roberto Nosari

 

 

D E L I B E R A

 

1)  di acquisire  l’immobile  censito  ………

2) di stabilire che il predetto immobile, una volta acquisito, vada ad incrementare il patrimonio della Fondazione  Un Paese, riservandosi di stabilire successivamente le modalità di trasferimento dell’immobile medesimo;

         SCARICA

         SCARICA
         SCARICA