Home         
 

Come è andata a finire? Ma lo sapete che siete curiosi?!

 

Dopo l’articolo sulle escavazioni di sabbia pubblicato in data 21 Ottobre, sono giunte in redazione numerose mail di persone che chiedevano di conoscere come fossa finita la questione.

Visto che non tutti precisano cosa vogliono conoscere, partiamo dall’inizio.

La mail inviata a Roberto Ferrari assessore provinciale per l’ambiente, è stata aperta da m.ferrari@mbox.provincia.re.it alle ore 08:18:34 del 21 Ottobre (ieri mattina), oggi alle 21:00:00 non è ancora arrivata nessuna risposta.

Nulla di anomalo, da sempre la parola d’ordine dei politici è tacere, tacere, sempre tacere e se proprio si è messi alle strette allora l’imperativo è negare, negare, sempre negare!

I politici richiamano sempre buoni intenti e promettono il costante rapporto con gli elettori, alcuni addirittura distribuiscono il proprio numero di telefono per essere ancora più convincenti in campagna elettorale, salvo poi buttare la scheda telefonica una volta svolte le elezioni e l’elettore da coccolato diventa un semplice fastidio da evitare.

Rimane comunque la Procura della Repubblica e sto programmando un giorno di permesso al lavoro per potervi depositare il mio esposto.

A coloro che invece mi chiedevano come sia andata la diatriba tra CCPL, l’azienda che attualmente scava la sabbia e la Global Service che invece aveva offerto più soldi per la cava, è presto detto:

Dovete sapere che, Sabar, società nata come consorzio tra i comuni della bassa per la raccolta dei rifiuti, successivamente incaricata per lo spazzamento stradale e di aree pubbliche, lo sgombro della neve ed ogni attività accessoria e funzionale al mantenimento dell’igiene ambientale e sanitaria in genere, compresi i ripristini ambientali, la cura del verde, dell’arredo urbano, la manutenzione delle strade compresa la sostituzione delle lampade nei lampioni stradali, degli immobili e degli impianti tecnologici dei Comuni soci, dal 2004 è stata incaricata anche per il servizio di gestione cimiteriale. Ricordo ancora il mio intervento in Consiglio Comunale quella sera, nel quale feci scatenare come mai visto prima i consiglieri di maggioranza semplicemente proponendo di aggiungere ai servizi offerti ai cittadini da parte di Sabar, anche la gestione della sala parto dell’ospedale, in modo da garantire ai cittadini un servizio completo dalla nascita alla morte.

Purtroppo non è mai stato riportato nulla di tutto questo nei documenti ufficiali ma i colleghi consiglieri di opposizione credo non abbiano difficoltà a testimoniare.

Voi direte ma cosa ci interessa tutto questo?

Tutto questo è la premessa per arrivare a dire che il volantino diffuso tempo fa, era l’apertura della parentesi escavazioni in golena e la chiusura della parentesi? Probabilmente c’è già stata, ma tutto ciò che è compreso tra l’apertura e la chiusura, a noi mortali, non è nota. Il fumo ci fu, ma l’arrosto , nessuno ricorda di averlo mai visto. Per certo si sa che senza motivo apparente, senza giustificazione o comunicazione al consiglio comunale, d’improvviso, i servizi che prima erano affidati a Sabar, passano a Global Service.

E’ evidente che non tutto quadra e che vi possano essere stati degli  errori, non conosciamo il contratto stipulato dal nostro Comune con la Global Service, non possiamo nemmeno consultarlo perché il faldone con tutta la documentazione è scomparso verso la fine del 2008. E’ stata fatta regolare denuncia ma nessuno ha visto o sentito nulla, nemmeno il sofisticato sistema di sorveglianza con le telecamere ha permesso di capire come siano veramente andate le cose, probabilmente quel giorno era guasto.

CHE SFIGAAAA!!!

Riprendendo quindi la mia proposta di servizio globale, la Global Service si scopre incaricata di:

§         Censimento del patrimonio oggetto di manutenzione

§         Call center

§         Predisposizione di un sistema informativo di supporto

§         Coordinamento e controllo nella gestione delle attività

§         Pronto intervento

§         Servizio “Gestione Calore”

§         “Impianti di condizionamento”

§         Servizio “Illuminazione pubblica” (A PARTIRE DALL’ANNO 2009) e tra le altre cose anche la fornitura di energia elettrica per i punti luce di proprietà Comunale;

§         Servizio manutenzione ordinaria del patrimonio edilizio

§         Servizio manutenzione stradale e della segnaletica verticale e orizzontale (noi però paghiamo direttamente altre azienda per questo servizio, appena avrò tempo vi documento)

§         Servizio sgombero neve  (A PARTIRE DA OTTOBRE 2009)                                                            

§         Servizio manutenzione aree verdi (A PARTIRE DALL’ANNO 2010)

La Global Service vende al nostro comune anche l’energia elettrica e il gas.

La spesa complessiva prevista per l’intera durata dell’appalto (9 anni), con decorrenza dal 01/10/2008 e con scadenza il 30/09/2017, è di € 4.279.166,67, di cui € 125.000,00 per oneri della sicurezza oltre all’IVA 20% pari ad € 855.833,33, per complessivi € 5.135.000,00 (Più o meno dieci miliardi di lire oppure un intero anno del bilancio comunale, oppure poco meno dei debiti fatti dal Sindaco Donelli  nel solo ultimo mandato di 5 anni, prima quasi altrettanti).

E’ già tutto pianificato da qui al 2017, avremo anni caldi o freddi con maggiore o minore consumo di gas? Avremo neve o no? Bruceranno lampade o no? Ci sarà o meno l’integratore dei pro-cessi Carnevali a gestire il sistema informativo di supporto o il controllo nella gestione delle attività? Avremo o meno manutenzioni da affrontare ? TRANQUILLI, siete in una botte di ferro! È già previsto il futuro fino al 2017. QUI’ NON SCAPPA NULLA!!!   Scarica la  Determinazione n. 219  del 20/06/2008