Benvenuto sul  sito della disinformazione (a detta di qualcuno) su Luzzara          scrivi a:redazione@ilguano.it

Accesso riservato agli utenti registrati. 

 
News dal mondo
 
 Giornali on line
 






Assistiamo sempre più spesso alla indifferenza dei cittadini che alzano le spalle, pensano che chi governa farà sempre come vuole senza ascoltare nessuno e di conseguenza, si disinteressano di ogni cosa che li dovrebbe riguardare, penalizzati anche da un sistema di informazione che non concede spazio ai non “allineati”. 

“Basta con il dare la colpa alla società…. La società è lo specchio degli individui che la compongono ed ognuno deve fare la propria parte!”  

 

2 Giugno festa della Repubblica (delle banane)                                pub. 29/05/2018

 

Quest’anno insieme alla rituale e costosa parata del 2 Giugno potremo anche festeggiare il nuovo governo a guida Cottarelli nato alla velocità della luce. Non viene nemmeno il sospetto che fosse già pronto tutto da tempo ....                                            LEGGI

 


Vinta la battaglia contro i radicali liberi                         pub. 05/03/2018

Come tutti sanno, i radicali liberi sono prodotti di scarto che si formano all’interno delle cellule ed hanno numerosi effetti nocivi per la salute umana. Sono ormai diversi decenni che continuano a frantumare gli zebedei agli italiani ma qualcuno il 4 Marzo 2018 ha finalmente scoperto una formula per debellarli definitivamente, o almeno si spera.  LEGGI

 



Un anno dal referendum del 4 dicembre                                  pub. 04/12/2017

 

Molti sembra abbiano dimenticato le apocalittiche catastrofi previste dai componenti dell’ex governo Renzi e dal Pd, solo un anno fa. Nel caso di vittoria del NO sarebbe stata  catastrofe politica, recessione, investitori in fuga, crollo degli investimenti, banche a rischio collasso, PIL in picchiata, tracolli dell'occupazione (seicento mila posti di lavoro cancellati) azzardava il Centro studi di Confindustria. “Se dite No, dite No per sempre”, terrorizzava gli elettori Matteo Renzi. “In gioco c’è il futuro dei prossimi 30 anni”, vaneggiava anche la ‘madrina’ della riforma, Maria Elena Boschi.                                                             LEGGI

 


L’importanza delle vaccinazioni                                                       

Quanto siano importanti le vaccinazioni ormai ce lo hanno spiegato con una intensa campagna di sensibilizzazione. In primo piano la ministra della salute della Repubblica italiana, Bea Lorenzin, la stessa delle fregnacce e delle squallide figuracce che ha fatto in numerose occasioni, per esempio a riguardo della Legge 194, sul Fertility Day, o come ha detto in televisione «le persone adulte, soprattutto gli anziani, continuano a morire di tetano», oppure come quando ha citato una fantomatica circolare estera e dichiarò in televisione di non andare a Gardaland perché «c’è un basso tasso di immunizzazione per il morbillo».

Se fossimo negli Stati Uniti le false dichiarazioni in tv della ministra sarebbero più che sufficienti per un impeachment e per rispedirla a casa, ma come da abitudine non possiamo che tollerare, anche perché si svuoterebbe il Parlamento e non avremmo più nessuno al governo (dai ministri ai portaborse compresi)........                                                                       LEGGI

 



 


Da non perdere: la storia è sempre la stessa


Porca miseria, ho commesso un errore di forma, invece di prelevare col Bancomat, ho       prelevato con la fiamma ossidrica! Anche l'ex Giunta comunale dice di avere commesso "semplicemente" un errore di forma e ritiene ingiusta la condanna a risarcire 143.000 Euro al comune.


Condanna della Corte dei Conti a Donelli e sua giunta:                      pub. 16/10/16

 

Considerazioni di Cesare Perini in merito alla condanna per danno erariale .....   LEGGI


Ad ogni cittadino la sua ….. fetta.                                                pub. 27/08/16

Il fondo del barile l’avevano già raschiato. Ma in nome del al referendum si possono anche avere esternazioni demenziali come quelle espresse dal  ministro delle Riforme Maria Elena Boschi a Termoli (Molise) che in pratica ha sostenuto che bisogna votare Sì nel referendum d’autunno, anche per difendersi dal terrorismo. Per la Boschi i partigiani veri voteranno SI’. Come se i partigiani che voteranno NO siano falsi partigiani, gente che in montagna ci andava solo per cercare funghi. Renzi ha detto che, se vincerà il NO al referendum, sarà il paradiso degli inciuci, pensando forse che nessuno si fosse accorto che sta governando coi voti di Alfano, Verdini e Cicchitto e che il suo è il terzo governo illegittimo non eletto dai cittadini ma dal grande presidente emerito Napolitano (ancora vivente).               LEGGI